Punta forcone contro il veterinario

Durante un'ispezione sulla profilassi della tubercolosi bovina, un veterinario si è ritrovato un forcone puntato alla gola per aver chiesto all'allevatore dove fosse il box di un vitello, trovato legato con una fune ad una transenna. "A casa mia faccio quello che voglio" avrebbe gridato l'uomo, 60 anni, poi denunciato per interruzione di pubblico servizio e minaccia aggravata dai carabinieri. E' successo in una stalla di un'azienda agricola di Poviglio, nel Reggiano e quando l'allevatore ha imbracciato il forcone è intervenuto un collega del veterinario che si è messo in mezzo e poi ha deciso di andare via, avvisando però i militari.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Felino

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...